Codice etico

 
 
La rivista Consecutio rerum. Rivista critica della postmodernità adotta il seguente codice etico –

.
 
 
DOVERI DEI REDATTORI
 
La Direzione della Rivista decide l’accettazione dei contributi dopo aver inviato i manoscritti ai
referee esterni (anche non facenti parte del Comitato scientifico), rendendo anonimi i nomi degli
autori (double blind peer review). Gli articoli sono valutati in base al loro contenuto, senza
discriminazioni di razza, genere, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento sessuale e
politico degli autori.
Tutti gli organi della Rivista si impegnano a non rivelare informazioni sugli articoli proposti ad
altre persone oltre all’autore e ai referee, e si impegnano, inoltre, a non usare in proprie ricerche i
contenuti di un articolo proposto per la pubblicazione senza il consenso scritto dell’autore.
La Direzione si rende disponibile ad accettare critiche fondate su lavori precedentemente
pubblicati e non si preclude la possibilità di pubblicare ricerche che mettano in discussione
questi stessi lavori.
Agli autori viene sempre data l’opportunità di rispondere alle critiche.
 
 
DOVERI DEI REFEREE
 
I referee assistono la Direzione nelle decisioni editoriali e, attraverso le comunicazioni da essa
fornite, possono eventualmente aiutare l’autore a migliorare il proprio testo.
Il referee selezionato che non si senta qualificato alla revisione del testo assegnatogli, o che sappia
di non essere in grado di eseguire la revisione nei tempi richiesti, notifica la sua decisione alla
Redazione, rinunciando a partecipare al processo di revisione.
Gli articoli presi in esame per la valutazione sono trattati come documenti riservati. Essi non
sono mostrati o discussi con altre persone senza la previa autorizzazione della Direzione.
La revisione è obiettiva e dà ai giudizi che esprime motivazioni adeguate.
Il referee ha il compito di proporre miglioramenti e in particolare di individuare materiale
bibliografico rilevante per il testo da valutare, ma non citato, al fine della pubblicazione.
Il referee non accetta testi dai quali possano insorgere conflitti di interesse derivanti da rapporti
di concorrenza, collaborazione, o altro tipo di collegamento con autori, aziende o enti connessi
in qualche modo con l’oggetto del manoscritto.
Il referee richiama l’attenzione degli organi della Rivista qualora riscontri una somiglianza
sostanziale, se non una corrispondenza esatta, tra il testo in esame, o una parte di esso, e
qualunque altro documento pubblicato di cui ha conoscenza diretta.
 
 
DOVERI DEGLI AUTORI
 
Gli autori garantiscono che i testi da loro inviati siano produzioni originali. Essi garantiscono,
inoltre, che siano citati tutti i testi utilizzati. Nel caso di testi già editi in altre sedi, gli autori
garantiscono di detenerne i diritti o l’autorizzazione per la ripubblicazione o la traduzione in
lingua italiana.
Gli autori non possono presentare articoli che descrivano la stessa ricerca in più di una rivista.
Proporre a più riviste contemporaneamente lo stesso articolo costituisce un comportamento
eticamente scorretto e inaccettabile.
L’autore deve sempre fornire la corretta indicazione delle fonti e dei contributi menzionati
nell’articolo.
La paternità dell’opera deve essere attribuita in modo corretto. Devono essere inclusi nel
manoscritto, e figurare come autori, tutti quelli che hanno effettivamente partecipato alla
stesura del testo, visto e approvato la versione definitiva dello stesso, dichiarandosi d’accordo
alla sua pubblicazione.
Se vi sono altri soggetti che hanno fornito contributi sostanziali relativi a parti rilevanti
dell’articolo, devono essere riconosciuti ed elencati come contributori.
Tutti gli autori sono tenuti a dichiarare esplicitamente che non sussistono conflitti di interessi
che potrebbero aver condizionato i risultati conseguiti o le interpretazioni proposte. Gli autori
devono inoltre indicare gli eventuali enti finanziatori della ricerca e/o del progetto dal quale
scaturisce l’articolo.
Errori, dichiarazioni inesatte o fuorvianti devono essere comunicate alla Redazione per poter
essere corrette tempestivamente.

Lascia un commento