About

 
 
«Consecutio rerum» nasce con il fine di contribuire a delineare i tratti teoretici ed etico-politici di una “ragione possibile”, che, accogliendo in sé tutte le ragioni dell’emozione e dell’affetto come luoghi del senso e del fondamento della vita, sappia determinare nuovi percorsi della socializzazione e dell’individuazione, sottraendo nel contempo entrambe al ruolo canonico di estremi di una reciproca esclusione, e anzi tracciando le molteplici linee della loro inestricabile congiunzione e della loro possibile cooperazione: nella convinzione che ogni prospettiva di emancipazione debba oggi in primo luogo mirare a creare le condizioni non solo economico-politiche, ma anche affettive e relazionali, dell’autorealizzazione di ogni singolo, nella propria irripetibile unicità.
 
In continuità con la precedente esperienza di «Consecutio temporum», questo rinnovato progetto editoriale mira in primo luogo a istituire una connessione stabile tra ricerca storico-filosofica, orientata in particolare al pensiero moderno e contemporaneo, e teoria sociale critica. Nel perseguire questi intenti, la rivista si avvale del contributo di una pluralità di tradizioni teoriche, di indirizzi e metodologie, volgendosi, a partire dalla propria specificità, al dialogo e al confronto multidisciplinare con l’intero campo delle scienze umane e sociali.
 
 
Licenza Creative Commons
I contenuti di Consecutio Rerum sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Lascia un commento